Santa Rosalia, patrona ti Palermo detta “A SANTUZZA“, viene festeggiata dai palermitani da diversi secoli ogni 15 luglio attraverso un rito suggestivo pregno di emozione e suggestione. Viene riproposta la storia della santa, e gli eventi che ne hanno determinato l’assoluta devozione da parte dei palermitani:
la sconfitta della peste a Palermo.
Centro del festino (u fistinu) è il “Cassaro” ovvero Corso Vittorio Emanuele, la strada che divide Palermo in due, ricca di storia e monumenti artistici. Si parte da Porta Nuova fino a Porta Felice per arrivare a mare, costeggiando le mura antiche della città di Palermo (Mura delle Cattive), dove attraverso i giochi di fuoco culmina la festa pagana.
Famosi in tale occasione sono i rituali gastronomici:
si mangia per strada il pane con la milza (pani ca’ meusa) e le lumache (i babbaluci).
Occasione unica e imperdibile per ogni turista, di ammirare Palermo nella sua più fulgida bellezza gustandone tradizione, cultura e arte.

Il sito “A Santuzza.com” parlerà di tutto questo sotto ogni aspetto, citando tralaltro le maestranze in ambito artigianale della città di Palermo: costruttori di carretti siciliani, dei pupi, ecc..